IUC-TARI (TAssa sui RIfiuti)

I.U.C. (IMPOSTA UNICA COMUNALE)
INFORMAZIONI UTILI

 

Dal 01/01/2014  è stata istituita la I.U.C. , Imposta unica comunale, introdotta dall’art.1, comma 639, della Legge n.147 del 2013, la quale è costituita da tre componenti:

>IMU– Imposta municipale propria – di natura patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili
>TASI–Tributo per i servizi indivisibili – a carico sia del possessore che dell’utilizzatore dell’immobile
>TARI–Tassa sui rifiuti – destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento de rifiuti, a carico dell’utilizzatore

TARI 2018 - INFORMAZIONI UTILI

La TARI sostituisce la previgente TARES, abrogata dal c.704, art.1, della Legge n.147/2013.

La tassa è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani.

La TARI  2018 viene riscossa in due rate:

- la prima rata con scadenza  30/04/2018 è relativa al periodo 01/01/2018 - 30/06/2018;

- la seconda rata con scadenza 31/07/2018 è relativa al periodo 01/07/2018 – 31/12/2018.

Alla TARI continuerà ad applicarsi il tributo provinciale dovuto per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene ambientale (art.19 del D.lgs. n.504/1992).

Il pagamento dovrà avvenire mediante i modelli F24 che saranno recapitati al proprio domicilio.  E’ possibile versare in rata unica, entro il 30/04/2018, utilizzando insieme entrambi i modelli ricevuti.

Alla TARI continuerà ad applicarsi il tributo provinciale dovuto per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene ambientale (art.19 del D.lgs. n.504/1992).

Si raccomanda il contribuente di verificare, prima del versamento, l’esattezza e completezza dei propri dati anagrafici.

Si precisa, infine, che restano valide le dichiarazioni TARSU/TARES già presentate. Tuttavia, qualora si verifichino condizioni che incidono sul calcolo della tassa, il contribuente è obbligato a fare apposita denuncia all’Ufficio Tributi entro 60 giorni dal giorno in cui sono intervenute le predette modificazioni.

E’ possibile presentare all’Ufficio Tributi del Comune di Vignate istanza, in carta semplice, diretta a sollecitare l'avvio del procedimento di annullamento d’ufficio totale o parziale, o di  rettifica per autotutela, avverso l’avviso di pagamento. L’istanza deve evidenziare l’errore commesso nel procedimento impositivo; la documentazione probatoria, se non in possesso di questo Ente, deve essere prodotta in copia fotostatica.

Eventuali conguagli verranno calcolati ed evidenziati nel successivo avviso di pagamento.

Il Funzionario Responsabile della gestione del tributo e del Procedimento  è Luigina Marchini.

Si consiglia, infine, di contattare il servizio clienti di CEM Ambiente al numero verde 800342266 da lunedì a venerdì dalle 9.30 alle 12.00 e da lunedì a mercoledì anche dalle 14.30 alle 17.00, oppure scrivendo a numeroverde@cemambiente.it, per ricevere informazioni relative alla emissione degli avvisi di pagamento, alle risultanze dei pagamenti, alle modalità di raccolta differenziata e smaltimento.

Ulteriori informazioni possono essere richieste all’Ufficio Tributi del Comune di Vignate  - Tel. 02/95080806, Fax 02/9560538 – aperto al pubblico dal Lunedì al Mercoledì dalle 8:30 alle 12:15, Lunedì anche dalle 16:00 alle 19:00, Giovedì dalle 16:00 alle 19:00 e Venerdì dalle 8:30 alle 12:15.                                                                                                            

Il Funzionario Responsabile
Luigina Marchini     

Aprile 2018
 


Nella sezione Modulistica di Tasse e Imposte, tutta  MODULISTICA TARI

 

Vedi anche:

- Delibera C.C. n. 20 del 29/06/2015: Imposta Unica Comunale (I.U.C.) Approvazione delle tariffe per l'applicazione della Tassa sui Rifiuti (TARI) anno 2015. Approvazione Piano Finanziario e scadenze per il pagamento

- Allegati a C.C. n. 20/2015:
  > Relazione allegata allegata al Piano Finanziario TARI - Anno 2015
  > Costi del Piano Finanziario 2015
  > Tariffe utenze 2015
 

 

 

  • IFadmin 2014-05-20 11:11